Il futuro della ricerca passa per le nanotecnologie. La storia di Angelo Accardo, cervello in fuga

il-futuro-della-ricerca-passa-per-le-nanotecnologie.-la-storia-di-angelo-accardo,-cervello-in-fuga

Ricostruire i tessuti del cervello attraverso delle speciali microstrutture per creare delle cellule pronte da usare per sperimentazioni sempre più accurate e ‘animal free’. Sembra un’attività degna di un libro di fantascienza e invece è quello a cui lavora quotidianamente Angelo Accardo, romano, Assistant Professor presso il Department of Precision and […]